it en fr
 
  • Hatha yoga
  • Asana del mese
  • Archivio asana
  • Formazione insegnanti
  • Anatomia
     
    Gli asana: l'infinito numero di posizioni dello yoga

    L'enorme numero delle posizioni di yoga (gli asana) induce una riflessione sulla possibilià di influire personalmente, talvolta in maniera strepitosa, sulla struttura del corpo e sulle sue molteplici funzioni.
    Possiamo affermare, senza timore di smentita, che una pratica costante e regolare degli asana riequilibra il sistema nervoso, il metabolismo, la circolazione sanguigna e linfatica, l'attività cardiaca e, ancora, incrementa le difese immunitarie. Migliora la qualità e i tempi del processo digestivo e interviene, anche con l'uso sapiente del respiro, nell'innalzamento del tono dell'umore.

     
    "Per la mistica c'è tempo". Come disse un giorno Andrè van Lysebeth in risposta ad una domanda specifica: "prima la pratica, poi la mistica".
    Prima di cogliere tutti i significati sottili inerenti la pratica degli asana occorre che questi vengano ripetuti con costanza nella pratica quotidiana e per lungo lungo tempo.

    L'Accademia di Kriya Yoga di Lisetta Landoni consiglia la frequenza settimanale di almeno due classi di Hatha Yoga. Ha predisposto pertanto un ampio programma di lezioni, sette giorni su sette, in varie fasce orarie, venendo incontro alle diverse necessità dei principianti e dei praticanti più esperti.
     
     
     
    ACCADEMIA /
    Surya Namaskar con Lisetta Landoni
    tutte le news 
     
    Ultime Newsletter su Hatha Yoga
    NEWSLETTER / Un nuovo anno di Yoga!
    NEWSLETTER / Voglia di Vacanza
    NEWSLETTER / Il cambiamento!
    tutte le newsletter su Hatha Yoga